Sarde accoppiate

Le ricette che vedono protagonista questo umile pesce azzurro spaziano da nord (le sarde in saor) a sud (sarde a beccafico), giusto per fare un paio di esempi. Dire sarde o sardine equivale a parlare dello stesso pesce, solitamente con il primo termine si indica il pesce fresco, col secondo la sua conservazione sott’olio. In entrambi i casi mantiene le sue ottime qualità nutrizionali, benchè sia considerato un pesce povero, la realtà lo vede inserito nel primo gruppo fondamentale degli alimenti grazie al suo buon contenuto di proteine, vitamine e sali minerali.

Nella mia ricetta le ho accoppiate a due a due inserendo un saporito ripieno, per poi servirle su un letto di insalatina novella.

Per due persone:

16 sarde
1 spicchio d’aglio
1 manciata di pomodori secchi
1 cucchiaino di capperi
1 cucchiaio di pinoli tostati
4 cucchiai di olio extra vergine d’oliva
1 ciuffo di prezzemolo
1 cespo di insalatina novella
1/2 bicchiere di vino bianco secco

Farina
Sale

In una ciotola di acqua tiepida far ammorbidire per un’ora i pomodori secchi, scolarli ed asciugarli bene.

Pulire le sarde: strofinarle sotto l’acqua corrente per rimuovere le scaglie. Se non sono già pulite, eviscerarle tenendo in mano una sarda alla volta, con la pancia rivolta verso l’alto. Dopo aver tagliato il ventre per la lunghezza estrarre le interiora. Aprite delicatamente a libro ogni pesce per rimuovere la lisca partendo dalla coda, così facendo si toglie anche la testa. Rilavarle sotto l’acqua corrente e tamponarle con della carta assorbente.

Preparare un trito di pinoli tostati, pomodorini secchi, aglio, prezzemolo e qualche cappero.

Distribuire equamente il trito su metà delle sarde e ricoprirle con l’altra metà. Passarle velocemente nella farina leggermente salata.

Scaldare in una padella l’olio, disporvi le sarde e sfumarle con il vino bianco, cuocere per quattro minuti circa a fuoco medio, rigirandole delicatamente un paio di volte. Passarle velocemente nella carta assorbente e servirle ben calde con l’insalatina novella.

Pillola socratica 😉

Un pensiero riguardo “Sarde accoppiate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...